UA-131488451-2

Autopsia: cosa si, cosa non si può fare

In base a quanto scoperto fin'ora, è noto per legge ministeriale in tutti e 5 i continenti che le autopsie non le fanno gli anatomopatologi (riscontri diagnostici qualora la causa di morte fosse sconosciuta).


Certo, è necessaria in entrambi i casi una sala mortuaria o anatomica che dir si voglia, si con almeno due letti operatori per cadavere, indipendentemente dall'età (quindi, ad esempio non qualsivoglia aborto).


Nelle autopsie è non già sconosciuta la causa di morte, bensì i colpevoli da assicurare alla giustizia. E qui entra in gioco il coroner oppure un medico legale ed il suo staff non solo nel pubblico, ma anche in libera professione (medicina legale e delle assicurazioni, specialità clinica) oltre che l'esercito della nazione o delle nazioni coinvolte nel lutto.


In realtà la legge della Brexit ci autorizza a molto altro, poichè il parlamento europeo ed il governo britannico sono si parte dell'Europa, ma non del nostro continente (almeno a detta di molti cittadini inglesi di tutte le parti che comprende il Regno Unito). Quindi credo, con molta convinzione, siano una minoranza da proteggere, non già da combattere o imitare.


Infatti il loro sistema giudiziario è primitivo e giustamente come ricordano ancora i parlamentari

UE illegale, almeno stando alle leggi promulgate con la fine delle guerre mondiali, non solo con il patto della Nato (una ragione di più!).


Il mio modestissimo parere di appassionata di religioni e storie letterarie, oltre che delle sua sconfinata e meravigliosa campagna, sostengo che ci sia sempre spazio per ogni tipo di diversità in ogni parte del universo.






10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

©2020 BY SARA LEONCINI