UA-131488451-2

Cosa sono gli aborti

Per aborto, da un punto di vista medico, si intende una gravidanza non portata a termine, quindi un ovocita fecondato o meno (gravidanze isteriche) dal quale non nasce un bambino in carne ed ossa.

Mentre per l'uomo si pone il problema di fecondare, quindi di scegliere e selezionare il suo spermatozoo, per la donna si pone il problema di ovulare.

Ora, nella mia esperienza chirurgica, posso affermare che naturalmente ci sono giorni fertili; in realtà una emozione attesa e cercata tanto intensamente può indurre il concepito durante il coito, cosa molto rara nei nostri giorni. Infatti, secondo le statistiche, ancora oggi, le maggioranze delle gravidanze vengono abortite, senza neanche dare segno di sé (aggiungo io).

Questo, pertanto, ci spiega come la gravidanza possa essere portata a termine, indipendentemente dal desiderio di maternità della coppia.

In fine, vorrei sottolineare di come un desiderio condiviso nella quotidianità della coppia, porti comunque benessere anche a quanti non possono avere figli, neanche con le adozioni.




7 visualizzazioni

©2020 BY SARA LEONCINI