UA-131488451-2

La demenza

Da un punto di vista chirurgico distinguere un caso di demenza di qualsiasi tipo, da un caso nella norma è cosa assai ardua, sulla quale c'è a tutt'oggi molto dibattito.

I clinici si avvalgono della diagnostica per immagini e di complessi test per dimostrare sia un assottigliamento della corteccia cerebrale localizzata o diffusa, meglio, che di alterazioni del carattere vere e proprie, a partire, tanto per fare un esempio dal lessico usato e in particolare dall'abbigliamento, dal riconoscere o meno i propri cari.

Non sono d'accordo, pur se riconosca che tali limiti e deficit cognitivi siano sempre presenti in ogni caso di demenza, sia essa presenile, senile o neurodegenerativa (le demenza su base vascolare sono sempre all'origine una di queste tre categorie).

Ad esempio, possiamo considerare che un marito dopo 50 anni di matrimonio ed una età anagrafica di 76 anni non riconosca la moglie, quindi neanche tutti i figli da lei avuti. E qui entrano in gioco le Rsa, i ricoveri, le liti per l'eredità, i farmaci...Oppure, come sono portata a credere dalla mia esperienza chirurgica e clinica, credo davvero i nostri deficit cognitivi che l'anziano gentilmente ci segnala attraverso il suo corpo, la facciano da padrone; in realtà sarebbe bello che con semplicità convivessero, in armonia.

Chi non ha mai fatto per amor proprio gesti estremi? Chi per amore di un affetto importante non sacriferebbe la propria vita o parte di essa?

Perchè non pensare che gli anziani siano così incompresi e ancora un valido esempio per noi figli, magari più gravi di loro, nella negazione dei nostri problemi?

Di certo, sopprimere i sintomi, come fa la medicina tradizionale, non è curativo. Allunga però la vita e ne aumenta di molto la qualità. Che non è poco, no!!!!

L'agopuntura, a tal proposito, può fare davvero molto. I tempi non sono biblici, come si crede, ma ultrarapidi, come anche con l'omeopatia e le altre medicine naturali.

La medicina integrata si offre come ponte tra questi due estremi, per tutti.

Vorrei concludere considerando il fatto che da vecchi spesso si ritorna come si era da bambini.

E me lo auguro anche per me!!!!!


5 visualizzazioni

©2020 BY SARA LEONCINI