UA-131488451-2

La malattia: concetti base

Questo articolo è il seguito di quello sui farmaci, postato ieri. Sarò breve e concisa, così da facilitare la lettura a tutti, me compresa!

Per malattia in ambito medico si intende una alterazione della normalità che non sia fisiologica o parafisiologica, ripetibile e inducibile in date condizioni, cioè una entità nosologica in qualche modo nota. Tutte le condizioni che provocano alterazioni, ma che non sono riproducibili sono sindromi, proprio perchè se ne conoscono alcuni sintomi ripetibili ma non sono note le cause (eziologia). In realtà questa distinzione la trovo di poco conto, ciò che importa è che noi sentiamo una alterazione, piccola o grande del nostro benessere psico-fisico. Poi, se valutiamo, ad esempio, che la litiasi renale o l'anemia da veganesimo sono cosa buona per noi e riusciamo a vivere bene anche in assenza di carne allora non si parla di malattia ma di stato di salute.

Non è opinabile questo concetto, se cercate in internet la definizione Oms di malattia troverete un concetto simile a quello esposto e molto più articolato (sarà oggetto di un video più avanti).

L'importante per non essere malati non è non avere sintomi, anche se sicuramente è un modo di essere a cui tendere, quanto il fatto di prendere consapevolezza dei nostri malesseri, invece di negarli. Un po' come dicevo nell'esempio delle insonnie di ieri. E quindi, io personalmente, valuto in stato di compenso e quindi di salute una persona che mi dice che prende il sonnifero, rispetto ad una persona che con evidenti occhiaie e ottundimento, magari orgogliosa, mi dice io non prendo farmaci per dormire. Questo ovviamente non è un invito sempre a prendere farmaci, ripeto, consiglio di procedere in base ai propri valori e necessità, mediando il parere del vostro medico di fiducia e di voi stessi con il vostro piacere.

10 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Pausa estiva

Gli articoli del blog sono sospesi fino a settembre incluso, come le dirette facebook. Lo studio di medicina integrata rimane aperto sempre. Le richieste che per verranno sia di articoli che di dirett

©2020 BY SARA LEONCINI