UA-131488451-2

La salute come stato in movimento

Se il pensiero dominante è ' devo stare bene' oppure ' non posso ammalarmi' oppure ancora ' che sfortuna avere questa malattia' , due faccie della stessa medaglia chiaramente i problemi si ingigantiscono e non si risolvono.

Da sempre ci sono due modelli di pensiero uno creativo e positivo, l'altro statico e distruttivo. Questo lo sapete anche voi!

Ma qual è il punto?

Il progresso scientifico si basa in prevalentenza su come è strutturata la sanità e ciò è vero ovunque. Ma non si dimentichi che se da un lato ci sono enormi interessi economici sia delle singole strutture che delle case farmaceutiche ( basti pensare alla pubblicità e ai messaggi subliminali che volutamente ci inducono, fino a convincerci); dall'altro lato la medicina integrata e alternativa offrono un ponte di salvataggio in molti casi, se non risolutivi.

Per tali motivi ho detto varie volte che chi le ha provate tutte con la medicina tradizionale ha ottime possibilità con l'omeopatia, rimanendo nell'ambito del possibile, poiché chi idealizza un medico o una terapia non sarà mai sano, cito la scrittrice Bell Hooks la quale sostiene che l'amore deve trasformare non essere ideale o perfetto. Così la medicina, così la salute.

39 visualizzazioni

©2020 BY SARA LEONCINI