UA-131488451-2

Le fami nervose

La fame nervosa non è una funzione vitale, bensì un sentimento, quindi non si potrà mai controllare.

L'Equipe medica francese che ha fondato la Weight Watchers scoprì a suo tempo proprio questo: le verdure crude sono l'antidoto per contenere il dolore che suscita, senza alterare le endorfine, aggiungo io. Il male rimane e Non diminuisce, ma di certo la soluzione fisiologica che si produce dalla necessità di riservatezza di certi segreti inconfessati, è un balsamo che nessun farmaco o persona potrà mai sostituire.

Non a caso, anche la verdura lessa produce lo stesso effetto se scondita, come la cruda.

I tabù altro non sono che atti mancati.

In realtà a ben guardare l'atto mancato rimane proprio una rimozione in atto.

Pertanto, tentare un suicidio qualunque rimane una causa di morte naturale, pur se dolorosa per il soggetto che riesce a realizzare la suggestione ipnotica di chi lo ha istigato, colpevole di omicidio volontario con violenza carnale e percosse anche per la giurisprudenza, oltre che per la teologia morale, secondo la quale il soggetto ''omicida'' è vittima di narcismo. Reato, il narcisismo, molto più grave di qualsiasi altro, al pari della caffeomania.

(Vietato ridere!!!!!)


Che poi, molti alimenti inducano chimicamente fami nervose è acclarato da prima ancora che si scoprissero le allergie.

Con google translator leggersi le poesie omeriche saffiane in greco contemporaneo per punizione di aver riso e non sorriso!!!!!

Agli assenti auguro buon weekend!





24 visualizzazioni

©2020 BY SARA LEONCINI