UA-131488451-2

Le professioni sanitarie nell'era informatica

Tanto beffeggiate dall'opinione comune a suon di atti notarili e di cartelle equitalia ingiuste e a dir poco esose rispetto all'introito legittimo, non solo legale del più abile dei maestri della così detta arte medica.


Niente scherzi, vi assicuro e non m i spaventa affatto spendere il mio badget mensile non già in bitcoin ma per pagare il mio staff, fossero pure tutti replicanti diabolici e virtuali o perchè no robot di plastilina con innesti aritificiali di materia vivente, diciamo anche indistinguibili da un homo sapiens, ma non da un cristiano!


Ucci ucci,,,Chi non ricorda questa favola dei fratelli Grimm ingiustamente accusati di pedofilia???


Oppure ancora lauree mai diventate magistrali che hanno creato tantissimi morti oltre a migliaia di mutilazioni pur in soggetti apparentemente in salute con tanto di rendita ai primi e non ai secondi?????


Vogliamo parlare invece di chi si ritrova dopo una vita spesa guadagnando monetine a recitare, pur con oneste e valide maturità in televisione e pure a questi personaggi viene tolta la dignità????


No, non sono così, non sono mai stata niente del genene e si che di denunce ne ho fatte proprio tante e ne ho subite di commissioni disciplinari tante.


Silvio Pellico vi dice niente??? L'amato ed indiscusso presidente Sandro Pertini vi ricorda mica niente????


Certo che c'è un limite anche alla pietà per noi stessi. Il limite non lo pone Asclepio, che sia lampante.


Dunque concludendo le professioni sanitarie sono qualcosa di ben preciso e non basta un certificato pur preso onestamente per non fare danni. E non tollero le polemiche di ingnoranti che preferiscono il lavoro allo studio. Ma quando mai si è potuto studiare senza lavorare anche? La parola single è sinonimo di gigolò o donnina? Mi hanno detto anche questo anche in tribunale, proprio il mio avvocato difensore, pagato a miliardi.


Basta cercarsi guai, iniziamo a riordinarla e a ripulirla l''Italia, perchè è di tutti quelli che vi abitano, fosse pure con un sogno fatto dall'equatore ogni lunedì!


Punti chiave:

1) Smart working sempre, per tutti, a tutti i livelli.

2) Potenziare l'integrazione per tutti a tutti i livell.

3) Basta rubare ai poveri.

4) Il lavoro tutti devono inventarselo e come la energia, ci spetta di diritto, ma possiamo crearcelo solo noi.

5) Nessuno può dire basta all'informatica, specie se è minore.




3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

©2020 BY SARA LEONCINI