UA-131488451-2

Per chi è l'Omeopatia?

L'Omeopatia è per tutti. Indipendentemente dalla propria condizione psico-fisica si può intraprendere questo tipo di medicina e trarne beneficio.

I tipi di approcci possono essere due:

1) chi si cura solo con le medicine naturali, rifiutando qualsiasi farmaco tradizionale, per etica, per scelta, per necessità

2) chi sceglie un approccio integrato perchè è già in terapia cronica da molti anni con determinati farmaci o perchè non ha avuto esperienze negative nell'assumere farmaci tradizionali.

Di certo, l'ideale sarebbe arrivare nella condizione 1, per trarre i massimi benefici dall'omeopatia e medicine naturali. Tuttavia, come spiego in altri articoli, non è sempre possibile soprattutto perchè a tutt'oggi l'omeopatia classica è una medicina di nicchia, molto poco conosciuta e praticata.

In genere, si identifica l'omeopatia con medicinali si naturali ma come costosi complessi che non sono per tutti e che è difficile saper usare bene. Il fondatore dell'omeopatia, F.S Hahnemann era fortemente contrario all'uso di complessi, non solo, anche di più rimedi unitari nell'arco della stessa giornata. Queste medicine fanno parte dell'omeopatia complessista che, in pratica, sposa le linee di vendita delle case farmaceutiche e delle farmacie, le quali mirano a vendere e a guadagnare il più possibile. Magari senza neanche essere informati in modo strutturato su cosa è veramente l'omeopatia classica e cosa può fare per noi, con pochi euro.

Nel primo video che ho fatto, una diretta, spiego di come al giorno d'oggi è impossibile vivere senza ricorrere all'uso di farmaci di qualsivoglia tipo. Presto o tardi, nella maggioranza dei casi, sin dall'infanzia, tocca a tutti ricorrere alle gocce o pastiglie di qualche casa farmaceutica. Per questo, sono convinta che un approccio integrato sia vincente e che sia la Strada nel Futuro, perchè c'è la possibilità di vivere meglio e di stare veramente bene, con poco. Considerando il fatto che ogni essere vivente ha bisogno di medicine presto o tardi nella vita, tanto vale pensare ad un rapporto costo/beneficio.

Possiamo pensare che un investimento economico nel breve tempo (ad esempio un paio d'anni) ci porti un beneficio decisamente maggiore in un futuro più lontano, ma comunque prossimo.

Si tratta di investire qualche centinaia di euro a fronte di un guadagno in salute permanente ed efficace. Quanti di noi ricorrono alla medicina estetica spendendo in una sola volta cifre molto più alte, 10/100 volte più alte! Quanti giocano d'azzardo cifre simili in un mese!

Chi è scettico, eppure molto curioso, può iniziare ad informarsi leggendo questo blog e altri che parlano di omeopatia classica, può contattarmi, è gratuito (!) e chiedere informazioni dettagliate e precise per il suo caso specifico.

La medicina tradizionale ci viene imposta dal sistema sanitario nazionale perchè è riconosciuta dalla comunità scientifica internazionale (Ministero della salute, Organizzazioni delle nazioni unite, organizzazione mondiale della sanità...), non solo, ma ci viene pure fatto tutto un batage mediatico che ci avvisa che le medicine alternative vanno bene per cose da nulla o ancora peggio sono assimilabili all'effetto placebo! Però abbiamo la possibilità di scelta e non siamo obbligati a fare parte di una strategia di massa, se non ne condividiamo i valori ed i mezzi.

Affidatevi a mani esperte, a specialisti omeopati unicisti che sappiano quello che fanno, visitate il sito della Fiamo, cercate i curricula, approfondite, chiedete informazioni e non rimarrete delusi.

Ad esempio, vi sarà capitato di fare una visita o di medicina generale o specialistica e di cambiare perchè non vi siete trovati bene: non è che per questo perdete fiducia nella medicina, ma semplicemente vi rivolgete altrove, dove, cioè possiate trovarvi a vostro agio e risolvere i vostri problemi di salute. Più che giusto, condivido. E allora, perchè non iniziare con l'omeopatia????


15 visualizzazioni

©2020 BY SARA LEONCINI